Anonymous

My feedback

  1. 1 vote
    Vote
    Sign in
    (thinking…)
    Sign in with: Facebook Google
    Signed in as (Sign out)
    You have left! (?) (thinking…)
    0 comments  ·  Lascia un feedback  ·  Flag idea as inappropriate…  ·  Admin →
    Anonymous shared this idea  · 
  2. 1 vote
    Vote
    Sign in
    (thinking…)
    Sign in with: Facebook Google
    Signed in as (Sign out)
    You have left! (?) (thinking…)
    0 comments  ·  Lascia un feedback  ·  Flag idea as inappropriate…  ·  Admin →
    Anonymous shared this idea  · 
  3. 1 vote
    Vote
    Sign in
    (thinking…)
    Sign in with: Facebook Google
    Signed in as (Sign out)
    You have left! (?) (thinking…)
    2 comments  ·  Lascia un feedback  ·  Flag idea as inappropriate…  ·  Admin →
    Anonymous commented  · 

    ELENCO NOTE SPESE: Per agevolare la individuazione di un invio (senza fare lunghe anteprime) sarebbe MOLTO opportuno aggiungere la data di inizio e quella di fine (le stesse riportate sulla mail di invio). Ad es,. cito il fatto che dopo due mesi dall'invio dei dati di fine anno 2014 posso inviare documenti residui del 2014 mentre nei mesi precedenti ho inviato i movimenti del mese dell'anno 2015 di pertinenza.
    La data di invio da sola pertanto non è esaustiva (Pensiamo ad un elenco con decine di invii).
    Sarebbe ancora meglio se si potesse aggiungesse anche un commento
    In pratica vedrei la riga cosi impostata:
    Stato-data Invio-Periodo(*)-Messaggio (**)-email mittente/ e mail destinatario (***) -N.spese-totale-Tipologia
    Nota:
    (*) dal gg/mm/aaaa al gg/mm/aaaa
    (**) primi x caratteri del messaggio
    (***) su due righe
    NOTA SPESE: aggiungerei la Risorsa e la Modalità di pagamento; quando il documento era cartaceo si scriveva ad esempio : pagato con bonifico del xx/xx/xxxx presso la banca xxxx;
    con la diffusione delle fatture virtuali si allega ai documenti anche una nota illustrativa.
    Tali dati potrebbero prendere il posto della categoria visto che:
    - difficilmente il commercialista utilizzerà quella indicata (ha il proprio piano dei conti)
    -la categoria spetta all riga di una fattura non all'intera fattura.
    Pensiamo all'acquisto di un computer (bene ammortizzabile ) e del toner (bene di consumo) presenti sulla stessa fattura su due righe.

    Anonymous shared this idea  · 

Feedback and Knowledge Base